OCTANITE è prodotto in Inghilterra da molti decenni quale catalizzatore per carburanti e realizzato nella forma di "pellets" da una amalgama di metalli specifici la cui formula  è un segreto commerciale. OCTANITE si comporta quale booster di ottani permanente, stabilizzatore di carburante, esaltatore di combustione e pulitore di depositi carboniosi nella camera di scoppio dei motori a combustione interna. 

Quando il combustibile fluisce attraverso il catalizzatore OCTANITE avviene una reazione elettrochimica all'istante: trasportando il principio attivo all'interno della camera di scoppio dove sviluppa la sua azione, migliora i tempi di reazione e scoppio e rende la combustione più completa, contribuendo cosi' ad una maggiore efficienza del motore lasciandolo privo di depositi carbonici. OCTANITE e' un dispositivo permanente per carburanti che lavora per fare del mondo un posto migliore.


Il catalizzatore e' da inserire direttamente nel serbatoio del carburante.


Un solo catalizzatore OCTANITE è tutto ciò che serve. 

Non richiede manutenzione e non è necessario cambiare nulla.



La catalisi (dal verbo greco καταλύειν, che significa rompere, sciogliere) è un fenomeno chimico attraverso il quale la velocità di una reazione chimica subisce delle variazioni per l'intervento di una sostanza (o una miscela di sostanze) detta catalizzatore, che non viene consumata dal procedere della reazione stessa.

Fonte: Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Catalisi

 
 

Nel 1941 durante la Seconda Guerra Mondiale la R.A.F. (Royal Air Force) britannica  sviluppo' in Russia una prima versione di questa tecnologia in modo che gli aerei Hurricane potessero utilizzare combustibile a basso numero di ottani invece che ad alto numero. Sin da allora si sono susseguiti ulteriori sviluppi ed OCTANITE segue molto da vicino la ricetta originale della Royal Air Force nella produzione di questo incredibile catalizzatore ecologico per carburanti apprezzato da milioni di utilizzatori in tutto il mondo. Per evitare di rivelare la sua composizione, il prodotto non è mai stato brevettato. 


OCTANITE rimuove e previene l'accumulo di ulteriori sostanze carboniose, gomme e cere. Internamente, il motore sarà molto più pulito e più efficiente. È particolarmente efficace per gli aghi degli iniettori, ugelli, valvole, fasce elastiche e contaminazione dell'olio. 

Dopo i primi 2.500 km di utilizzo di OCTANITE, l'olio nel motore può diventare particolarmente sporco in quanto rimuove i depositi di carbonio dal motore. 

Tutto quello che bisogna fare è cambiare l'olio motore e, successivamente, dovrebbe rimanere notevolmente più pulito per un periodo più lungo. Mantenendo pulito il motore, OCTANITE ottimizza la compressione e sigilla le camere di combustione dal carter, prevenendo la contaminazione dell'olio motore.

 
 

Come fa OCTANITE ad ottenere il risparmio di carburante?


Il catalizzatore OCTANITE induce reazioni chimiche tra le molecole di combustibile a basse temperature (come avviene normalmente nei serbatoi dei nostri veicoli) e le restituisce al loro stato originale. Al termine della reazione, e grazie all'immediato effetto catalizzante, OCTANITE consente di ottenere una migliore nebulizzazione delle molecole degli idrocarburi per una migliore combustione.


In altre parole, il catalizzatore OCTANITE permette di raggiungere una percentuale maggiore di molecole del combustibile con il minimo di energia necessaria per la reazione; portando quindi a disporre di piu' prodotto utilizzabile nella combustione. Il catalizzatore coinvolto nella reazione viene rigenerato al termine della reazione stessa in modo che nessuna parte del catalizzatore viene consumata.


Le molecole dei combustibili hanno la tendenza a raggrupparsi. Al punto di combustione, le molecole esterne proteggono le molecole interne privandole dell'ossigeno di cui hanno bisogno, con la consequenza che alcune delle molecole interne non vengono bruciate ma vengono comunque emesse fuori attraverso lo scarico.


Quando il combustibile viene a contatto con il catalizzatore OCTANITE, appena prima della combustione avviene una reazione che separa le molecole raggruppate, in modo che esse possano essere esposte quanto piu' possibile all'ossigeno al momento della combustione. In OCTANITE questo fenomeno e' ancor piu' accentuato che in prodotti simili della concorrenza, grazie alla particolare forma dei pellets, che vengono prodotti con numerosi incavi all'interno della struttura stessa in modo da far beneficiare quanto piu' carburante possibile dell'effetto catalizzante. 


Un semplice confronto sarebbe mettere un pezzo di carbone in un forno per 30 secondi. Il risultato: l'ossigeno circonda solo la parte esterna del carbone consentendo solo a questa di bruciarsi. L'ossigeno non raggiunge il nucleo del carbone in quanto esso e' protetto dallo strato esterno. Se invece il carbone viene schiacciato e ridotto in polvere, una percentuale maggiore di carbone viene esposta all'ossigenzo con conseguente piu' carbone bruciato.


Questo è ciò che accade quando il carburante viene a contatto con il catalizzatore OCTANITE.  Le molecole raggruppate del combustibile vengono separate in modo che l'ossigeno possa raggiungere una maggiore superficie di esse al punto di combustione. In questo modo viene utilizzato tutto il carburante che giunge in camera di combustione con il risultato che più combustibile viene bruciato, più energia viene creata e meno combustibile non-bruciato viene emesso dai gas di scarico, e quindi a sua volta si riduce l'inquinamento.


Quanto più efficace e' la combustione, tanto meno carburante viene richiesto per ottenere i cavalli motore. Una combustione piu' pulita significa una migliore efficienza chimica ed un motore piu' pulito, con conseguente ridotta manutenzione.